July 3, 2018

June 20, 2018

June 10, 2018

May 31, 2018

April 11, 2018

March 1, 2018

February 16, 2018

November 20, 2017

November 4, 2017

October 29, 2017

Please reload

Post recenti

Il bello del pancione

October 29, 2016

1/1
Please reload

Post in evidenza

ACCHIAPPASOGNI

 

Oggi Biancuzza mia ti voglio raccontare di quella volta che io e il tuo papà abbiamo deciso di sposarci, era dicembre del 2015 e tu non eri ancora nella mia pancina. Con il nuovo anno ci siamo dedicati ai preparativi partendo dalla location, il catering, gli abiti, le bomboniere, i fiori e tutto il resto. Tutto è filato liscio, solo qualche intoppo sul numero degli invitati, che se avessi lasciato il libero arbitrio a papà, saremmo ancora qui a finire di contarli. Ma poi ti racconterà lui la sua versione.

Anche per il mio abito, nonostante i miei timori iniziali nel pensare di non riuscire a trovare nulla che rendesse giustizia al mio fisico, non è andata affatto male, anzi. Dopo aver girato qualche nome grosso nella city, mi sono sentita subito a casa da una stilista consigliatami dalla mia miglior amica Valentina. Se le idee erano già chiare dopo una prima occhiata scorrendo gli abiti appesi in atelier, la certezza è arrivata indossando l'abito prescelto. Ricordo ancora adesso il mio stupore nel pensare "Beh non sono poi così male!". Immaginandomi con un po' di trucco e l'acconciatura giusta, mi sarei sentita all'altezza della situazione: potevo essere anche io una sposa bellissima.

E tra una bracciata e l'altra in piscina, anche la forma fisica ne stava giovando, fino a quando sei arrivata tu a far visita al mio pancino.

E se già eravamo emozionati all'idea del matrimonio, pensare di arrivarci in 2+1 era SUPER!

Ti immaginavo grande quanto una lenticchia, ma facendo due conticini ora del matrimonio saresti lievitata insieme alla mia pancia. Quel desiderato girovita misurato solo qualche tempo prima, sarebbe sicuramente cambiato, meglio correre ai ripari. E così in tempi non sospetti ho confidato in anteprima la lieta notizia alla dolce fanciulla che con le sue manine d'oro avrebbe cucito il mio bellissimo abito da sposa. E il 29 maggio 2016, nonostante qualche lieve rotondità, mi sono sentita una sposa raggiante in dolce attesa!

Sono già passati due anni da quel giorno, nel frattempo sei uscita dalla mia pancia e i progetti futuri insieme sono tantissimi. Nonostante questo, ogni tanto il pensiero torna nostalgicamente a quel giorno, a quei colori, a quei profumi, a quell'amato SI'!

 

Ti ricordi quando siamo stati a New York Biancuzza mia?

Dal mio negozietto preferito di cucito avevo recuperato un banalissimo telaio da ricamo, ma l'idea che provenisse dal mio posto del cuore, lo impreziosiva inestimabilmente.

Ma cosa farne?

A distanza di più di un mese, ecco accendersi finalmente una lampadina, mai scoraggiarsi!

Ho recuperato qualche scampolo tra le stoffe usate per il mio abito da sposa (e per questo va un ringraziamento speciale a Sara ed al suo Atelier) e magicamente ho dato vita ad un delizioso ACCHIAPPASOGNI per la tua cameretta.

 

Due piccioni con una fava: i tuoi sogni al sicuro, protetti dalla rete del ricamo del mio abito da sposa, ed il ricordo del mio matrimonio appeso nella tua cameretta.

 

SOGNI D'ORO BIANCUZZA MIA

"Se sognare un po’ è pericoloso, il rimedio non è sognare di meno ma sognare di più, sognare tutto il tempo."
(Marcel Proust)

 

 

 

 

 

 

 

INFORMAZIONI UTILI

 

Sara Radice Sartoria

Per maggiori informazioni clicca QUI

 

Embroidery Hoop

Per maggiori informazioni clicca QUI

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguimi